14.9.06

La Cina è viCina!

7 Comments:

Blogger ilpari said...

Cacchio, ragazzi!
Ci sono andati in mille!
Come Garibaldi.

Del resto, si sa che il nostro amato premier con la "camicia rossa" ha un rapporto privilegiato.

Così come il suo accompagnatore più illustre, Luca di Montezuma, ha anch'egli una certa familiarità col colore rosso.

Insomma, non so che ne pensiate voialtri, bella gente, ma c'è puzza di calata di braghe.

Un po' come già fatto con il mondo islamico.

Ci ritroveremo con un'Italia governata dalla Sharia e con un modello produttivo cinese?

Ciccia: io emigro in Uganda.

E' più democratica!

ilpa

2:43 PM  
Anonymous inqualificabile said...

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=118488

la finanza non va mica a controllare le aziende cinesi sul nostro territorio.....non c'è un operaio in regola, non guardano gli studi di settore, il redditometro....ecco perchè qui nella mia zona i cinesi girano con le bmw x5!!!

3:27 PM  
Anonymous Anonimo said...

D'altronde in campagna elettorale l'aveva detto che avrebbe aperto i porti del sud

per dare il benvenuto alle merci cinesi.In questo suicidio commerciale che da un

inetto come Prodi ce lo si poteva aspettare ,favorire il loro mercato è di una

irresponsabilità senza uguali.La bilancia commerciale pesa dalla parte della cina

come una piuma contrapposta a Rosy Bindi.Per una lavatrice che venderemo in più

loro ci rifileranno 7000 paia di scarpe 2000 rasoi elettrici 1500 radioline 4350

radiosveglie.Ricordatevi questo mio post perchè a progetto compiuto ci sarà il

tracollo delle industrie "d'eccellenza" italiane.Io vado al polo sud a piantare

patate.
colonel kurtz

4:01 PM  
Anonymous Max said...

ahahahah io metterei dei dazi doganali enormi verso la cina. Ma il viaggetto dei mille chi lo avrà pagato? Come al solito socializziamo le spese e capitalizzano i guadagni. Chiudiamo tutti quanti la porta in faccia ai made in china ed i loro prodotti di merda se li tirano appresso.

5:48 PM  
Anonymous hunter said...

ma la gente è disposta a boicottare la merce a basso costo oppure no?

secondo me i dazi non bastano, servirebbe responzabilizzare il consumatore...

e si sa, il consumatore italiano medio non è esattamente responsabile...

che ne pensate?

saluti!

9:10 PM  
Anonymous inqualificabile said...

che il tuo post caro hunter è il piu verosimile se vogliamo almeno salvarci

8:05 AM  
Anonymous hunter said...

e se non vogliamo passare da gretti capitalisti attaccati agli "sghei" vorrei anche ricordare le (infelici a dir poco...) condizioni di lavoro dei poveracci cinesi... e ricordare che spesso non si rispetta, oltre che al lavoratore, nemmeno l'ambiente...

e questo non solo in cina, ma anche in India...

detto questo, ricordo che a farne le spese, come sempre, sono i poveracci (io mi ci includo, dato che ho lavorato come un dannato tutta l'estate... e non ho un soldo...) a rimetterci sempre le penne...

a proposito, qua davanti ai ristoranti cinesi sono parcheggiate Porche Cayenne, a quanto pare nemmeno a Bratislava (i magnaccia) stanno male...

saluti!

5:00 PM  

Posta un commento

<< Home