11.9.06

Predica, predica...!

5 Comments:

Blogger ilpari said...

Dalla lettura del certificato catastale di Francesco Caruso, esponente e leader di spicco dei disobbidienti eletti alla Camera dei Deputati nelle liste di Rifondazione Comunista e noto predicatore dell'espropriazione della proprietà (naturalmente quella degli altri):

- Sei appezzamenti tra terreni da pascolo e uliveti in località Calopezzati.

- Una frazione di un vasto agrumeto in località Corigliano Calabro.

- Metà proprietà di due terreni da 15 e 9 ettari a Longobucco.

- Frazione di due appartamenti da 5 locali ciascuno a Longobucco.

Nella sua rendita catastale sono presenti anche altri 35 terreni (vigneti, uliveti e pascoli) sempre a Longobucco, tra cui ..... giusto per avere un’idea.... un uliveto di 54 ettari e un altro di 60 ettari, un querceto di 22 ettari e un frutteto di 38 ettari.

Per alleviare i "disagi" al caro comunista, predicatore del famoso concetto che la proprietà e un furto, Mamma e Papà non gli hanno fatto mancare nulla, infatti, Francesco Caruso cresce negli agi delle ricche famiglie beneventane in un attico di appena 350 mq. nel centro storico di Benevento, nella lussuosissima Via Calabria. Giusto per correttezza bisogna specificare che, l'appartamento in questione non era di proprietà della famiglia ma solo in affitto, con un canone di favore, il Papà di Francesco Caruso, era un dirigente di rango delle Ferrovie dello stato, società dello Stato proprietaria dell'immobile.

Sempre per chiarezza il Papà di don Francesco, sempre il famoso comunista, Ingegnere capo delle FS, governatore generale del Rotary è stato il progettista e il realizzatore della famosa linea dell'alta velocità tra Benevento e Foggia.

Poi dopo il diploma si trasferisce nell'Officina 99 e di lì nel centro sociale Ska a Napoli prima di prendere la laurea a Bologna presso l'Istituto universitario Orientale.

Strana situazione economica per chi prometteva l'esproprio delle seconde case e che si permette di avere ben 12 avvocati per le sue 29 cause, però poi sabota cantieri, blocca i binari e promette battaglia agli alleati che tentennano sulla TAV.

Giusto una cosa va detta a favore di don Francesco dott. Caruso, al Rotary ha preferito il Chiapas, sorvolando però sulle sue proprietà, un pò come ha fatto la moglie di Prodi che non appena sentì parlare del ripristino della tassa sulle successioni, eseguì donazioni immobiliari verso i figli............... vabbè ma sono di centro sinistra loro.

Mi sa che qualcuno debba avvisare l'On. Bertinotti che il curriculum del suo capolista hem hem sembra uscito dai registri di uno Yacht club di Montecarlo.............. hem hem no no se si parla di barche meglio chiedere a Dalema...... lui è un esperto velista.

In ultima analisi cosa dire................. se Don Francesco dott.Caruso avrà sfortuna nelle aule di Montecitorio......... almeno non avrà problemi per arrivare alla fine del mese, per lui San Precario non ha bisogno di preghiere.


Corollario by ilpa: chissà se tutto questo ben di dio è frutto di espropriazioni ai danni altrui...
Compagni, armiamoci e partite!

ilpa

12:09 PM  
Anonymous inqualificabile said...

....la cosa triste è per tutti quei milioni di italiani che hanno votato comunista convinti!!!
complimenti per gli aggiornamenti continui, mi piace mandare questi allegati in giro per il web....come facevano gli amici rossi quando c'era Silvio...
speriamo che un giorno la "polizia rossa" non ci venga a prendere a casa.....

12:24 PM  
Blogger ilpari said...

Temo che prima o poi succederà, purtroppo.
Sai com'è: la satira è da sempre una "cosa rossa".
Un po' come le mestruazioni.
Da che è in piedi il blog, ne ho sentite di cotte e di crude.
Chi si limitava ad insultare, chi si avventurava fino agli auguri di morte e sventura.

Voglio vedere se quegli stessi scioperati che durante il Governo di centrodestra protestavano contro l'ipotizzata riforma delle pensioni ora si mobiliteranno contro la stessa riforma attuata dal centrosinistra.

Il conto alla rovescia, per ora, va verso la finanziaria, ossia il vero e proprio scoglio contro cui questa sgangherata bagnarola veterocomunista si schianterà come uno scafo carico di clandestini.

Politicamente scorretto a vita!

ilpa

12:59 PM  
Anonymous inqualificabile said...

ho avuto la fortuna di viaggiare per il mondo per cultura e per diletto, dall'estremo oriente a Cuba, dalle tigri asiatiche e il borneo all'america, ed ho capito con ASSOLUTA CERTEZZA che il paese meno libero di tutti quelli conosciuti è l'Italia. Qui se si decide di perseguire qualcuno non hai scampo......
Non nascondo che, nonstante sia un vecchio navigatore del web, mi fa molta paura scrivere qui.

1:05 PM  
Anonymous Max said...

Ilpa piazza la fonte delle notizie perchè l'avevo letta mi pare o su libero blog oppure sul giornale.

Comunque è facile fare gli alternativi e gli squatters con la pancia piena e le spalle coperte. La cosa sorprendente è che c'è sempre qualche idiota invasato che segue i pensieri sballati di questi falsi individui. Ma non si accorgono che sono presi in giro?

3:18 PM  

Posta un commento

<< Home