23.6.06

L'inFausto

20 Comments:

Blogger ilpari said...

Piccola lezione di geografia bertinottiana.

Da notare, in alto vicino al faccione del subcomandante, il comune in cui risiedono i suoi sostenitori da centro sociale (Cannara) ed in basso al centro la fine che farà questo governo (Scoppio).

Non c'è che dire: sua maestà il rifondarolo ha scelto la zona giusta per insediarsi con il suo castello di Massa Martana.

Un saluto a tutti coloro che si spaccano il culo dal mattino alla sera per due soldi e con un contratto pericolante e che hanno dato il proprio voto al Boja Faust, sperando che costui tutelasse i loro interessi e non quelli dei cronici fancazzisti da casa okkupata e degli ex brigatisti ora passati dalla parte dei "servi del potere".

Meditare, gente. Meditare...

ilpa

10:50 AM  
Anonymous Anonimo said...

Questo qui spara cazzate similproletarie e guadagna in un giorno quello che io guadagno in un mese.

Bella forza.

Austin

2:16 PM  
Anonymous L'ing said...

Meno male che qualcuno si accorge delle incoerenze della gente.
Ragazzi, imperativo d'obbligo è pensare con la propria testa!
Bravi così!
Ciau!
L'ing

3:11 PM  
Anonymous Max said...

Fatevi due risate:

http://www.roma-o-matic.com/poesie.php3?cod_ric=142

3:29 PM  
Anonymous hunter said...

ehy... ma io di quella zona sono originario e, beh, devo ammetterlo...

il comunismo qui regna sovrano, ma un comunismo di fattura grossolana ed ignorante, fatto di comunisti che alla domanda : perchè? rispondono che non lo sanno ma lo sono...

complimenti Fausto... vieni a vedere che sorpresine ti ho preparato..

saluti!

8:06 PM  
Anonymous Anonimo said...

Tenete conto che Marco Rizzo, segretario dei comunisti italiani prende 14000 euro al mese (sentito dalla sua bocca no bau bau micio micio) E' vero che ne versa al partito la metà, però.. altro che proletari....Bertinotti ha fatto studiare suo figlio negli USA .Ma non era la terra del diavolo??
e gli operai che li votano..

colonel kurtz

8:39 PM  
Blogger ilpari said...

E Marco Rizzo è pure della mia città...

Che vanto, eh?

Ribadisco: posso capire le ragioni delle persone che hanno riposto la loro fiducia in siffatto individuo, ma vorrei chiedere loro se non si sentono un po' presi per il gnaus.

Quoto un commento anonimo dei giorni scorsi e lo adatto ai giorni nostri.

Quo usque tandem, Fauste, abutere patientia nostra?

Ah, Marco Tullio...

Stima forever.

ilpa

1:14 AM  
Anonymous Max said...

Non ci credo nemmeno se lo vedessi con i miei occhi che Rizzo versa metà del suo stipendio al partito. Sai che ci fa un partito con 7000€? Nemmeno l'affitto ci paga.

9:55 AM  
Anonymous Max said...

Ilpa beccati questa segnalazione:

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=100028

Da un'altra parte avevo letto che le istituzioni umbre, da anni ormai della sinistra, danno lo stipendio in modo diretto o indiretto a più del 50% della popolazione. Qui bisogna indagare.

1:07 PM  
Anonymous hunter said...

io lo sapevo da sempre...

mio padre, porca vacca, un libero professionista artigiano e mia madre, cazzo!, si sono rotti la schiena ed hanno pagato le tasse per tutta la loro vita e tutto intorno a noi uno sciame di parassiti nel vero senso della parola se conti che per fare un foglio l'atteggiamento del suddetto personale era quello di chi deve fare un favore e non un dovere...

e poi ditemi che non ho fatto bene ad emigrare...

almeno qui studio all'universita' gratis (50 euro tra tasse e balzelli vari, libri noleggiati in libreria e libelli di studio comprati a circa 5 euro cadauno...) e sono contento, ho una donna che mi ama (ci sono cose che non si possono comprare, per tutto il resto c'è MasterCard... anzi Visa Electron c'ho... :-) e sono molto contento....

e questi sono solo esempi...

pero' piange il cuore lo stesso vedere la terra in cui ho vissuto praticamente tutta la mia vita, 18 anni su 19, violentata da una massa di cialtroni...

speriamo che almeno vinca il SI...

saluti!

3:19 PM  
Anonymous Max said...

In queste realtà o sei nel sistema e campi oppure sei veramente tagliato fuori. Avrai davanti sempre il raccomandato incapace idiota.

3:57 PM  
Anonymous Anonimo said...

Credo che questa volta vinca proprio il "SI": le proiezioni Nexus non hanno valore sul vero esito elettorale. Questa volta avete vinto, destroidi.

4:24 PM  
Anonymous Anonimo said...

D'altronde non è possibile che il governo Prodi possa aggiudicarsi i TRE esiti delle votazioni (Politiche, Regionali e Provinciali, Referendum). Grazie, governo Berlusconi: vincere non conta, l'importante è partecipare.

4:27 PM  
Anonymous Anonimo said...

Una vittoria alle Politiche: 40.000 Berluskino-voti.
Una vittoria alle Comunali: 7 o 8 Berluskino-province.
Una vittoria al Referendum: 20% Berluskino-"si".
Un'associazione mafiosa (per Berlusconi) non ha prezzo.
Per tutto il resto c'è Berluskonicard.

4:33 PM  
Anonymous Max said...

Davvero? Dove l'acquisto? No forse è meglio la tessera del PCI, un posto me lo trovano sicuramente.

10:03 AM  
Anonymous Max said...

Alcune considerazioni sul referendum:
Riporto il risultato delle votazioni:

SUD 74,80%
NORD 52,60%
ISOLE 70,60%
CENTRO 67,70%

l'unico risultato coerente con le votazioni politiche è stato nel NORD, nelle altre regioni molti elettori del centro dx hanno scelto il NO. Questo risultato è figlio di due fatti: da una parte il SUD ha punito questa riforma, vista come figlia della Lega, a causa delle sue spinte secessioniste e dei suoi movimenti denigratori sul SUD parassita e NORD produttivo; dall'altra perchè nel SUD continua ad esserci una mentalità assistenzialista da Stato Centrale. La maggioranza della popolazione del SUD dimostra tutta la sua mentalità retrograda non capendo che la mafia la devono sconfiggere loro stessi rifiutandola, e non sfruttare da furbetti lo Stato o la Mafia secondo il momentaneo vantaggio che può dare. Senza un loro cambiamento di mentalità il SUD rimarrà sempre indietro.

La destra a questo punto deve ben riflettere, valutando se è il caso di abbandonare la Lega se continua con le loro spinte folli secessioniste che allontanano l'elettorato dei 2/3 dell'Italia. La Lega dimostra poi una strategia della sopravvivenza accontentarsi del suo 4% senza cercare di coinvolgere anche l'altra parte dell'Italia.

Personalmente non credo che la Lega sia tutta da buttare perchè personaggi come Castelli o Maroni hanno dimostrato coerenza e capacità, comunque la strategia della divisione ha portato solo grossi problemi e perdita di consenso.

Il Centro: no comment. I rossi sono schifosamente annidati in tutti i posti e se la gente li vota significa che tutti vivono bene.

10:32 AM  
Anonymous Anonimo said...

"L'Italia fa schifo e gli Italiani fanno schifo perchè non vogliono ammodernarsi". Parole di Francesco Speroni, dopo l'esito elettorale del referendum, deputato europeo appartenente alla Lega.

12:31 PM  
Anonymous hunter said...

a volte facciamo schifo... questo è vero...

certo sono parole che andrebbero tenute dentro, ma devo ammettere di aver avuto una reazione simile...

che peccato per l'Italia...

tutto qui...

saluti!

8:03 PM  
Anonymous Anonimo said...

Adesso ci vuole un profondo accordo tra i governatori di Lombardia,Veneto e Friuli (sorry ilpa ma penso che il Piemonte sia irrecuperabile).Il Friuli ha ancora per poco un presidente di sinistra (per modo di dire) .L'accordo consiste di:
-bloccare le frontiere con le altre regioni con barriere di filo spinato e mine anticarro
-versare solo in regione il proprio irpef e le altre tasse governative.
Per tutta l'Italia un nuovo ordine di democrazia. Gli elettori destri amministrati da politici destri quelli sinistri amministrati dai sinistri , autogestiti e auto finanziati.Che una lira non passi da un blocco all'altro una approvazione a maggioranza qualificata.
Come inizio mi sembra che basti

colonel kurtz

8:03 PM  
Blogger ilpari said...

Mah, colonnello.

La speranza è sempre l'ultima a morire.

Alle politiche, sono parecchi i piemontesi che hanno manifestato la tendenza a destra, contro una presidente (Mercedes Bresso) che si dichiara zapaterista e che ha la tendenza ad ignorare platealmente l'opinione popolare.

Per le comunali, non c'è stata storia: un plebiscito per Chiamparino (oggettivamente un moderato), ma con una forte vocazione al voto disgiunto.

Infatti, il consigliere più votato (con uno scarto di circa tremila voti rispetto al secondo classificato) è stato l'onorevole Agostino Ghiglia di Alleanza Nazionale (che stimo, ammiro, rispetto e saluto).

Quest'ultimo si è fatto promotore di un'iniziativa degna d'ogni lode (il "Family Pride" - more news soon) e sarebbe stato un avversario ostico per il Chiampa al posto di Buttiglione (che, con tutto il rispetto, non possiede una vera "cultura torinese" né conosce a fondo i problemi della città).

Io sono un inguaribile ottimista: vedo un po' di luce alla fine del tunnel.

Torino è irrecuperabilmente rossa.

Il Piemonte, però, ha risorse da vendere e, sono pronto a scommetterci, le difenderà a spada tratta.

In fin dei conti, la Bresso perde costantemente punti, ha vinto le ultime regionali per una scorreggia contro il presidente uscente Enzo Ghigo e tutto fa pensare che, a fine mandato, farà i bagagli e si trasferirà in Spagna alla Corte dei Ricchioni.

Suma nen cupiu!

ilpa

10:50 PM  

Posta un commento

<< Home