11.7.06

Nella foto: il Presidente del Consiglio ed il Ministro della DIFESA

35 Comments:

Blogger ilpari said...

Si è esaurito l'entusiasmo per l'eccezionale vittoria dell'Italia al Mondiale in terra teutonica?

O'cazz, come direbbe il neoeletto "ministro della difesa" Fabio "Roccia" Cannavaro, napoletano verace!

Io sono ancora galvanizzato dalla prova dei nostri, che hanno finalmente riportato alla legittima patria la Coppa del Mondo, scolpita, come si sa, dall'artista italiano Cazzaniga.

Portate pazienza, gente.

Questa settimana è così.

E noto con piacere che anche il fido Hunter, nel suo "Armadio degli Scheletri", ha raccolto l'iniziativa.

Una sola questione inerente l'intersezione fra politica (tema usuale di questo blog) e lo sport (anche se l'accostamento mette un po' i brividi).

Clemente "nomen omen" Mastella, forse entusiasta per il trionfo mondiale del nostro calcio, già spinge per un'amnistia in seno a Calciopoli, per far finire il tutto "all'italiana", cioè a tarallucci e vino.

Sarà anche che il nostro rirpettabile ministro si sia goduto una vittoria insperata quanto meritata ed abbia deciso che un calcio così virtuoso non possa essere considerato marcio.

Eppure, se non vado errato, fra le migliaia di cariche che ha ricoperto, alcuni anni fa il Clementone è stato anche vicepresidente del Napoli Calcio.

Guarda caso, durante l'esperienza partenopea di Luciano Moggi.

...

A raga', ma quanto ci va a fare due più due?

Ministro della Giustizia?

Ma non fatemi ridere!

Ed ora, torno a godere per la sconfitta di quegli spocchiosi dei francesi e per la strabiliante soddisfazione che questi ragazzi ci hanno regalato.

Grandi, Azzurri!

Grandissimi!

ilpa

10:50 AM  
Anonymous Max said...

Ma ieri nella visita al Parlamento della Nazionale, c'erano gli esponenti di dx?

11:02 AM  
Blogger ilpari said...

Mi pare che ci fosse solo il Soviet dei Ministri in carica, il Padron Prodi con consorte (la moglie, non l'amichetto degli interessi rossi) ed il Presidente della Repubblica Popolare Napolitano.

Se ci sono stati esponenti della destra, le telecamere dei TG non li hanno nemmeno cagati.

A meno che non siano già stati messi nelle foibe, naturalmente...

ilpa

PS: "Orsacchiotto" Gattuso ha detto che "ha vinto una squadra operaia" ed ha preso al volo la tessera onoraria che la Cgil gli ha offerto.

Ma pensa te...

Adesso, basta dire la parola "operaio" e diventi automaticamente un dio.

...

Stasera esco in strada con una bandiera double face: da un lato, il tricolore e dall'altro "Domani è un altro giorno" (vista davvero!!!) e mi metto a gridare a squarciagola "viva gli operai".

Domani, come minimo, sarò socio onorario di Cgil, Cisl, Uil, Fim, Fiom, Uan, Bim, Bum, Bam e Ratataplan.

11:18 AM  
Anonymous Max said...

Boh, chissà se è stata la dx a disertare oppure c'è stato il veto dalla sx. Hanno mancato un'occasione per ricompattarsi (almeno in TV). Rompono tutti quanti sul fatto che si deve lavorare insieme per il bene del paese e poi più divisi che mai.

11:29 AM  
Blogger ilpari said...

Sentito, tra l'altro, che Storace sta maturando la decisione di abbandonare il laicismo sfrenato che Fini vuol imprimere ad AN?

Storace ha definito la nuova Alleanza (inter)Nazionale pensata dal buon Gianfranco come una specie di "Rosa nel pugno" di destra e sta lavorando per fondare un partito "veramente di destra".

Giusto quello che ci mancava: ancora un po' di confusione.

Staremo a vedere.

ilpa

11:41 AM  
Anonymous Max said...

C'è parecchia confusione, purtroppo queste tornate elettorali qualche maceria l'hanno fatta, anche perchè non cambiare nulla a mio parere sarebbe sbagliato. Se la coalizione di dx la si vuol far rimanere coesa la Lega deve eliminare le sue spinte secessioniste idiote, il Berlusca il suo arrivismo fastidioso, nonchè anche una pulizia nel suo partito, l'UDC deve piantarla con i suoi intenti di concertazione con la sx, ed AN deve dare piena fiducia al suo leader. Adesso sono in troppi a cantare.

11:58 AM  
Blogger ilpari said...

Infatti, hanno leggermente scassato i marroni.
Altro che "partiti unici" e coalizioni: stiamo, pian pianino, tornando alla logica partitocratica e clientelare della Prima Repubblica.
Ma di quale processo evolutivo possiamo parlare, se il sistema politico è vittima di una drammatica involuzione?

ilpa

12:07 PM  
Anonymous Dicke said...

Se mi vien concesso un appunto formale, gli azzurri sono stati ricevuti a palazzo chigi non a montecitorio.
Per cui non è Prodi come sinistra che ha salutato la squadra, ma il governo italiano.ecco il perchè della mancanza degli esponenti di dx.
almeno per una volta la stampa non c'entra.

Buona la critica di max ai partiti di destra.Anche se la concertazione del'udc non significa passaggio a sinistra.garantito.perchè casini e rutelli sono due galli che perderebbero il pollaio.
quello che mi piacerebbe sapere è:ma cosa deve avere la destra italiana per essere un"vero partito di destra"?
cosa significa per voi intendo,non per loro.per loro significa cattolicesimo o fascismo.io non sto vedendo altro.alcune spinte diverse le ha date follini o fini ma mi pare che non siano state accolte.

12:19 PM  
Anonymous Max said...

Vabbè, comunque hanno perso una buona occasione tutti quanti. Questi hanno vinto per l'Italia non per pincopalla di dx o sx. L'UDC non passa a sx altrimenti perde la faccia, forse faranno un unico partito di centro, e questo non so se sarà positivo.
Per l'altra tua domanda ti rispondo dopo perchè la risposta è articolata.

1:04 PM  
Anonymous Max said...

Politica di dx:
- Assoluto controllo dei flussi migratori. Chi lavora e rispetta le regole è il benvenuto a tutti gli altri espulsione immediata. Favorire l'immigrazione dai paesi con radici cristiane piuttosto che islamiche.
- Espulsione immediata dei nomadi, ROM, e parassiti vari.
- Certezza della pena senza benefici e patteggiamenti.
- Snellimento degli apparati statali: lo Stato deve amministrare, ma il privato gestire, ma chiaramente la Sanità, la Giustizia, la Sicurezza e l'Istruzione devono rimanere sotto controllo Statale.
- Forte controllo del territorio usando ogni mezzo appropriato.
- Liberalizzazioni onde evitare la creazione di Lobby che indirizzano il mercato.

Il mio sogno è la riorganizzazione del territorio: un po' come Beppe Grillo aveva scritto in un suo blog. Eliminazione delle provincie e accorpamento dei comuni più piccoli. Si risparmierebbero un sacco di soldi. Ed eliminazione dello statuto speciale delle 5 regioni. Siamo tutti italiani e basta, se i tirolesi si sentono austroungarici varcassero il confine e non ci rompessero più le balle.

3:29 PM  
Blogger ilpari said...

Aggiungerei:

Messa al bando delle sette religiose.

Controllo totale sulle trasmissioni radiotelevisive private ed emittenti locali (per prevenire truffe in stile Wanna Marchi, per intenderci).

Messa al bando dei movimenti anarco-insurrezionalisti e dei centri sociali, a meno della costituzione LEGALE di un circolo culturale cui affidare temporaneamente un locale pubblico o edificio (a patto, ovviamente, che non venga okkupato e che siano pagate spese di affitto, consumi energetici, ecc.).

Valorizzazione delle radici cristiane e della cultura italiana come bene nazionale, di inestimabile valore.

Federalismo fiscale.

Abolizione totale dell'assistenzialismo e della sussidiarietà: le zone più arretrate del Sud hanno bisogno di mettersi in piedi grazie al proprio lavoro ed alle proprie risorse. Incentivazione degli investimenti nell'economia del Mezzogiorno (la Puglia ha già risultati più che apprezzabili: volete vedere che anche la Sicilia farà passi avanti?).

Carcere duro per chi delinque e certezza ASSOLUTA della pena da scontare. Il premio per i collaboratori di giustizia deve essere limitato al trascorrere il Natale a casa.

Sgombero immediato dei campi nomadi.

Responsabilizzazione delle P.O. all'interno delle istituzioni locali per ottenere uno snellimento delle strutture.

Adeguata regolamentazione del mercato del lavoro: impostazione di un tetto massimo di mesi per rinnovo contratti atipici ed incentivazione all'assunzione.

Detassazione per l'avvio d'impresa.

Repressione assoluta della droga e dello spaccio, con relativo inasprimento delle pene. Multa per chi viene trovato in possesso di max 5 spinelli per uso personale, obbligo a lavori socialmente utili per X mesi per chi viene trovato in possesso di quantità maggiori.

Limitazione delle pratiche abortive solo ai casi eccezionali (stupro, condizioni di indigenza...).

Inasprimento brutale e massiccio delle pene per chi si macchia di reati contro la persona, in particolare contro donne, bambini ed anziani (voglio giocare a calcio con la testa di Mario Alessi. Chi vuole fare una partitella?).

Ritiro immediato della patente per almeno due anni a chi viene trovato in stato di ebbrezza alla guida.

Incentivazione al rientro dei capitali in Italia tramite una politica basata sullo "scudo fiscale" (i cui benefici sono stati annullati completamente soltanto dalla presenza del diabolico Vischio).

Altre varie ed eventuali che ora non mi vengono in mente.

Dico cazzate?

Saluti.

ilpa

PS: sotto, dicke! Tocca a te.

3:51 PM  
Blogger ilpari said...

Letto quanto sopra, rispondetemi:

NON SARO' MICA UN FASCISTA, PER CASO...?

Anche perché non so cosa un "vero fascista" debba fare o pensare per ritenersi tale...

Stima!

ilpa

3:56 PM  
Anonymous Max said...

- Pene sociali per i reati contro il patrimonio: es: se imbratti un muro ridipingi tutto l'edificio nelle ore di scuola o lavoro, feriali festive e notturne.
- Per i reati contro la persona reintroduzione di pene corporali, alla faccia di amnesty international.
- Uscire fuori da tutti i grossi organismi internazionali, come FAO, ONU ecc perchè sprecano solo valanghe di denaro per i loro grassi stipendi. Introduzione di patti bilaterali con i paesi che dimostrano volontà di sviluppo.

Questa è bella ed è originale:
- Obbligo di redistribuire ai dipendenti una percentuale degli utili delle società che presentano un bilancio in attivo. La percentuale potrebbe essere proporzionale all'utile incassato.
Basta avere società come TIM che avevano utili di 1 miliardo di euro l'anno e pagavano i dipendenti 4 soldi.

- Sulla guida in stato di ebbrezza non sono d'accordo i limiti sono troppo stringenti. Anzi io leverei i limiti di velocità come in Germania.

4:18 PM  
Anonymous Anonimo said...

ragazzi,se continuate così divento finocchio e vi sposo!!
colonel kurtz

4:30 PM  
Blogger ilpari said...

Oh, mia bella colonnella...

:-D

ilpa

4:38 PM  
Anonymous Dicke said...

Letto quanto sopra, rispondetemi:

NON SARO' MICA UN FASCISTA, PER CASO...?

Anche perché non so cosa un "vero fascista" debba fare o pensare per ritenersi tale...

Stima!

ilpa



INZOMMA!!:-))
Su alcune cose sono assolutamente d'accordo sia con max (per es le pene sociali)che con te(controllo sulle truffe).con altre assolutamente no.Ma proprio NONONONONONO, ma per ognuna ci sarebbe da discutere un mese.
Però mi avete fatto ridere tanto.continuate che poi magari(se siete d'accordo) riporto la sintesi delle risposte e le pubblico sul mio blog.così stimolo anche il mio coabitante di destra.

4:40 PM  
Blogger ilpari said...

Beh, dicke...

Sai che palle se la pensassimo tutti alla stessa maniera?

Di' la verità: non sei d'accordo su quello che proporrei per quanto riguarda la droga, vero?

BECCATA!

Ah, razza di tossicona che non sei altro!
Lo sapevo!

Ma per il tuo bene, ti consiglio di smettere con la droga.

Fai come me: COMINCIA CON L'ALCOL*!

Stima!

ilpa

PS: Pubblica pure ciò che vuoi. La legge che vige qui è la famosa "Creative common license": so che fa tanto comunista, ma sai com'è, bisogna essere elastici.
Ribadisco, dicke: dacci una qualche indicazione su un tuo eventuale "manifesto sociopolitico".

* Ho scritto di nuovo "alcol" con uan sola "o" come consiglia il dizionario italiano. Speriamo non arrivi lo spaccaminchia dell'altra volta...

5:03 PM  
Blogger ilpari said...

Leggetevi questa:

ENTRATE FISCALI DA RECORD: IN CINQUE MESI +8,7%
Il Polo: «Un'altra prova che erano infondate le accuse del Professore alla nostra politica economica»

Roma - Le entrate fiscali continuano a far segnare un vero e proprio boom: da gennaio a maggio, secondo il ministero dell'Economia, hanno superato la rispettabile quota di 133 miliardi di euro, con un incremento di 10 miliardi e mezzo (+8,7%) rispetto ai primi cinque mesi dell'anno scorso. Nel solo mese di maggio l'incremento è risultato superiore per 4 miliardi e 190 milioni alle entrate del maggio 2005 (+16,3%).

Un risultato molto buono, considerando che il «grosso» delle entrate arriva in giugno, con l'autotassazione che, secondo le prime proiezioni, è andata benissimo.

«Dopo i dati sul fabbisogno vengono quelle delle entrate, tutti riferiti al governo Berlusconi: dopo mesi di accuse, mi aspetto un Ballarò di scuse», commenta l'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti.

«Il vero e proprio boom delle entrate - aggiunge l'ex sottosegretario all'Economia Maria Teresa Armosino (Forza Italia) - dimostra la validità della politica economica del governo Berlusconi, e smentisce clamorosamente le accuse di Prodi e compagni».

Mentre Francesco Storace ricorda che il programma dell'Unione recitava: «Le entrate fiscali si sono drasticamente ridotte, con una massiccia ripresa dell'evasione fiscale».
Alla luce degli ultimi dati, aggiunge l'esponente di An, c'è solo da dire: «Quante balle».

L'incremento riguarda più o meno tutte le imposte, dirette e indirette.
L'IVA, ad esempio, ha fatto segnare nei primi cinque mesi un maggior gettito di 3 miliardi e mezzo (+9,4%); mentre l'imposta sui redditi delle persone ha generato entrate aggiuntive per 3 miliardi e 255milioni (+ 6,2%). In aumento anche l'Irap (+ 5,5%) e l'imposta sul reddito delle società (+ 7,4 %). Quest'ultima fornisce però un gettito molto basso, un miliardo e 410 milioni in tutto, soprattutto se confrontato con l'Irpef che produce un'entrata di 55 miliardi e mezzo.

L'andamento positivo delle entrate è uno dei fattori che ha consentito al governo di rimandare, di fatto, al 2007 la correzione dei conti pubblici (la manovrina 2006 è infatti pari allo 0,1% del Pil).
Nel Dpef è prevista una correzione pari a circa 35 miliardi per l'anno prossimo.
Una quantità che viene ritenuta sufficiente dall'agenzia di rating Standard & Poor's.

«La strategia del Documento è incoraggiante - spiega una nota di S&P - ed è basata su stime realistiche. Però - rileva l'agenzia - il Dpef contiene molte buone intenzioni e poche misure concrete. A nostro parere - aggiunge Standard & Poor's - la stretta maggioranza parlamentare porterà nel tempo a una progressiva erosione delle prospettive di miglioramento di bilancio. E se i progressi saranno scarsi o nulli, il rating dell'Italia potrebbe essere abbassato a fine anno». avverte la società Usa.

Fonte: Il Giornale

5:24 PM  
Anonymous Dicke said...

ah scusa non avevo capito che fosse un invito a esprimermi piuttosto che a commentare voi.
no ti dirò che la parte sulla droga(peraltro molto simile alla legge attuale) non l'ho considerata nemmeno.
"Valorizzazione delle radici cristiane e della cultura italiana come bene nazionale, di inestimabile valore."
o la parte sui nomadi o sul controllo di polizia dei centri sociali per esempio è da manifesto fascista.
non le hai mai lette le dichiarazioni di mussolini?
ti passo un sito(di amatori) se vuoi.

in realtà io sono per uno stato veramente laico.e credo che questa sia la base reale da cui partire.
Ovvero:nessuna religione deve influenzare con i suoi dettami le leggi dello stato, ma nello stesso tempo massima, assoluta e tutelata libertà di culto.
Ma in uno stato laico non ci sono preferenze er una religione o l'altra, non ci sono intolleranze però se uno vuole coprirsi il capo o appendere il crocefisso(sono cose stabilite dal concordato lo so.però io non ci trovo nulla di male se la maestra per aiutare l'integrazione e la convivenza, per esempio, disponesse di più strumenti)
Corsi di italiano e di "educazione civica" agli stranieri.Così promuovi la vera integrazione.Dovrebbero essere tenuti da persone che conoscono le abitudini di partenza e quelle dell'italia (o più in generale europee), così da semplificare le cose in "qui si fa, da noi no e viceversa."
ma a parte questi discorsi sugli stranieri ai quali ho risposto perchè mi pare trattiate parecchio l'argomento,direi più in generale che in Italia manca il senso della giustizia e la fiducia nelle istituzioni. Il che ci porta a proposte di soluzione come quella de ilpa sul carcere duro o le pene corporali di max.
In realtà da noi manca la certezza della pena, appunto, e in alcuni casi pene adeguate(metti sullo stupro per esempio o a parer mio sulla pedofilia).
Ma la certezza della pena per me è quello che capita negli USA(avete visto il reportage di Report)? magari la pena è raccogliere immondizia nel parco per tre giorni.Ma li fai.
Altro problema enorme dell'Italia è l'economia e la sua stagnazione.Frutto anche qui di leggi terribili e lobby create.(ottimo quanto inaspettato il decreto bersani a mio parere.)Stagnazione anche qui dovuta non solo al momento e bla bla bla, ma ad anni di ruberie incontrollate e leggi a misura e antitrust inesistente
Giusto il discorso sullo statuto speciale.Ma noi in Italia abbiamo un problema di cui dobbiamo prendere atto e in fretta.Si chiama mafia che domina e ricatta il sud e investe al nord.E lotta alla mafia significa diverse cose che partono anche dall'informazione(vi prego al di là dei film su falcone e borsellino).
Questo perchè, come dice max:siamo tutti italiani e basta.nel bene e nel male.
sono stata lunga e forse poco chiara.mi spiace.
Ah!quando prima ho detto che mi facevate ridere non era mica nel senso di "sbeffeggiare", piuttosto sorridere.spero non sia stato frainteso.

5:40 PM  
Blogger ilpari said...

Tranqi, dicke.

So che non c'era malizia ed ho compreso appieno.

Qui si sbeffeggia ed è umano anche esser sbeffeggiati.

Il fatto che tu abbia, però, sorriso mi fa sorridere! :-)

Del resto, non credo che saresti frequentatrice delle mie umili, becere ed ignoranti pagine se ritenessi tutto quello che qui si scrive solo "spazzatura".

Per quel che riguarda l'integrazione ed il rispetto delle culture, sono d'accordo, a patto che siano sentimenti reciproci.

Infatti, personaggi come Adel Smith (che ho già maltrattato su queste pagine) mi fanno venire l'orticaria solo a sentirli nominare.

Il discorso criminalità è decisamente complesso: io sono sempre stato e resto un sostenitore della linea dura.

Perché temo che, prima o poi, qualcuno si stufi di certe situazioni da far west (vedi periferia di Milano o San Salvario e Porta Palazzo a Torino) e decida di farsi giustizia da sé.

Può darsi che qualche affermazione, come quella sui movimenti anarco-insurrezionalisti, che qui a Torino sono veramente una piaga, siano da manifesto fascista, ma non vedo alternativa.

Si tratta di ricettacoli di violenti, facinorosi e terroristi (gli eventi di questi giorni lo hanno dimostrato ampiamente).

E poi, se proprio vogliono un posto in cui riunirsi, potrebbero sempre valutare l'eventualità di fare come i comuni mortali e pagare per averlo, senza campare da parassiti sociali.

Porta pazienza, dicke, ma ci sono troppe cose di certe tribù che non mi vanno giù nemmeno con l'Averna.

Eppure, nonostante ciò, continuo a non sentirmi un fascista.

La società è la forma d'ordine per eccellenza.

Perché condannarla al disordine?

Sei per caso anche tu fra quelli che credono che carlo Giuliani, Baleno e Maria di Soledad siano dei martiri "assassinati dallo Stato"?

Dimmi di no, per favore: mi sembri una persona dotata di buon senso...

ilpa

PS: lascia stare il sito degli amatori del Duce. Sono passati sessant'anni: credo che sia tempo di abbandonare il fantasma fascista e preoccuparci dei casini di oggi. E non me ne voglia Pierferdinando.

6:00 PM  
Anonymous Dicke said...

Quello è un sito che ogni tanto visito perchè è davvero di "amatori".nel senso che hanno raccolto materiale dei discorsi,le lettere,le canzoni. e allora mi serve anche da consultazione.Per questo te lo indicavo.
altro sono i siti fascisti e nazisti(sai che non scherzavo l'altro giorno.ho scoperto di recente che sotto il nome di "moderati" il partito di Saya ha sostenuto la cdl).
Le tue dichiarazione e soprattutto il modo in cui sono state esposte ricordavano molto le idee del duce.Ecco perchè quando hai chiesto:sono fascista? ridendo mi è venuto da dire:INZOMMA!
Capisco il discorso sui centri sociali o affini.
Però rientra tutto nel discorso più ampio sulla legalità che porto avanti io.Tu lo hai detto alla "fascista"
Sul discorso extracomunitari:Io credo che il fondamento da cui dobbiamo partire sia solo:noi non cambiamo.
e non c'entrano le radici cristiane.Io non cambio per civilità,perchè ci sono voluti anni per creare il mio ordine e la mia libertà.(io come italia, ovvio).
Tutto il resto, senza tante villanie e fuochi leghisti viene da sè.ma ci vuole compattezza e unità di valori.che con la politica non c'entrano.Io ho amato molto cofferati quando ha detto:non possiamo lasciare la legalità patrimonio di destra.
per il resto:
No, io no sono per santificare nessuno.Sono molto molto molto lontana da rifondazione, ma molto molto lontana.Trovai piuttosto intelligente il passaggio riformista che cercò occhetto, meno le manovre inciuciste di d'alema.
certo fra bertinotti e diliberto preferisco diliberto, ma per preparazione e cultura.altro discorso.
Io sono una cui è stato insegnato che non si attaccano le forze dell'ordine.Il che non significa essere d'accordo su quello che fanno o che la mia opinione su come sia stato gestito il G8 sia positiva.

6:21 PM  
Anonymous joetarallo said...

Letto quanto sopra, rispondetemi:

NON SARO' MICA UN FASCISTA, PER CASO...?

Anche perché non so cosa un "vero fascista" debba fare o pensare per ritenersi tale...

Stima!

ilpa
----------------------------------
beh, effettivamente più di così...
non so cosa sia pensare di destra ma se è quello che suggerite voi allora aggiungerei anche:
fucilata "alla scordata" a chiunque ci stia sulle palle (ma proprio a chiunque, non è che deve per forza essere un ladro che invade casa nostra).
non è che siete fascisti, molto ma molto di più.
Mussolini sta pensando di venirvi in sogno per chiedervi scusa, è stato troppo moderato.

8:14 PM  
Anonymous homer said...

Forse in questo momento c'entra poco... Ma cosa c'entrava l'accoglienza di Prodi? Al massimo Napolitano poteva pronunciare un discorso pubblico, ma quel "piciu" col foglietto in mano, mi chiedo io, CHE CAZZO C'ENTRA?
S'è preso il merito, il furbo. Così, tra 4mesi, quando cade il governo, per essere rieletti, ci diranno che abbiamo vinto la Coppa del Mondo, come previsto nelle numerose pagine del programma (che solo loro hanno letto o potuto leggere)! Prodi non c'entra niente!

Addio.

Homer

10:40 PM  
Blogger ilpari said...

Eh, dài, Joetarallo...

Non esageriamo!

Dimmi una cosa: quali sono le "castronerie" che ho scritto?

L'attacco ai centri sociali che allevano in seno serpi come il Fai ed il Rat (che hanno rivendicato i tre, e dico TRE, attacchi bombaroli negli scorsi giorni a Torino)?

Quello che penso sulla repressione della droga (piaga sociale per eccellenza)?

Sparare a chiunque ci stia sulle palle non è giusto, poiché sarebbe un crimine.

Io i crimini non li vorrei nemmeno per scherzo, da qualunque parte si guardino.

Vorrei tanto sapere cosa pensi sui singoli punti di cui sopra, giusto per orientarmi e comprendere la tua affermazione.


Dicke, purtroppo Diliberto non potrà mai avere la mia stima: un personaggio che magnifica il modello sovietico e che afferma senza pudore che "l'economia più in crescita è quella della Cina comunista" (dimenticando le brutali violazioni anche dei più elementari diritti umani nonché il trattamento economico miserevole cui i lavoratori cinesi sono spesso condannati) non merita nemmeno di avvicinarsi al Parlamento italiano.

Poi, sulla sua cultura e preparazione non discuto.

Le parole di Cofferati che tu citi sono indubbiamente indicative e le voglio interpretare come un segno di apertura da parte della sinistra, che desidera isolare i facinorosi estremisti che infestano le loro fila (esattamente come la destra dovrebbe isolare chi anche solo solletica estremismi di matrice neonazista e simili, come il razzismo gratuito).

Non ho alcun timore a manifestare apertamente il mio rispetto nei confronti di Mussolini, che ritengo un grande uomo politico, dalla morale di ferro e dotato di un notevole senso della patria. Purtroppo, quanto di buono è stato costruito nel Ventennio è stato completamente vanificato dalla guerra.

Ma quel che è stato è stato ed indietro non si può tornare.

Preoccupiamoci dei problemi di oggi.

ilpa

9:35 AM  
Blogger ilpari said...

Ah, dimenticavo: dicke, per comprendere il vignettone di Bossi con la mano unta e bisunta, basta leggere il primo commento.

Se avrai ulteriori domande, sarò ben lieto di risponderti.

Olè!

ilpa

9:45 AM  
Anonymous Max said...

Ho letto che anche te sei per la certezza della pena, e meno male. Dal tuo schieramento si legge solo di amnistie e sono sordi alle riforme sui temi della giustizia.

Ti rispondo sulla stagnazione: la stagnazione ha colpito tutto l'occidente in particolar modo l'Europa. L'Italia subisce l'economia mondiale perchè non ha la forza di trascinare il risveglio, quindi noi subiamo ciò che accade nel mondo. La stagnazione è inevitabile quando si raggiungono equilibri. Come si può pensare di vendere più automobili quando qui in Italia ne abbiamo già una a testa? Si instaura così una semplice economia di ricambio e non il boom. Invece in Cina dove stanno scoprendo adesso il consumismo la gente acquista e le industrie crescono (ovviamente anche per il basso costo del lavoro). Qui in Europa abbiamo tutto, compreso il superfluo ed i consumi, anche a causa dell'alto costo della vita, non possono aumentare, e quindi si genera stagnazione. Questa è l'analisi corretta.

La mafia si deve combattere dal basso, ovvero bisogna rompere la cultura della mafia. In alcuni posti è talmente radicata che, o fai parte del sistema, oppure te ne vai. Ricordo che il banditismo fu sconfitto con l'esercito, forse bisognerebbe pensare ad una guerra fisica contro la mafia.

10:10 AM  
Anonymous Dicke said...

Sull'amnistia ho già detto e guarda che se mastella tace ora e ha dovuto tacere sul calcio è per le crtiche all'interno della sinistra(votanti compresi).i giornalisti che alcuni di voi considerano di sinistra si sono scagliati contro queste cose.
ma mastella si sta mettendo d'accordo con f.i. e udc.
manco a dirlo ne beneficerebbero abbondantemente.
il punto è questo secondo me:non bisogna mai smettere di indignarsi, perchè noi abbiamoil potere del voto ma se ci rassegniamo o peggio, giustifichiamo le azioni con"tanto lo fanno tutti", hanno vinto loro. e per loro intendo tutti coloro che non volgiono una società sana e produttiva,ma solo una che li faccia guadagnare.
Perdonami max, ma credo che sulla mafia il discoros dal basso non funziona.
un cunto è l'aspetto culturale che se però se non è supportato dalla legalità a nulla seve.
perchè la mafia al nord si comporta bene, investe cpitali e così non viene percepita.
ma al sud ti incendia le aziende,ti ruba gli incassi,ti soffoca la vita.
quindi di che cultura parli ? forse dovebbero insegnanre al nord cos'è la mafia davvero così da smettere di considerarla un problema del sud.
la mafia la fermi con le procure che funzionano e con lo stato che le appoggia.
con un carcere duro e l'isolamento che adesso non ci sono quasi più.tutti metodi che avevano messo a punto la squdra di falcone e che funzionavano.sai che il nucleo antimafia (il gruppo di falcone, hai presente?) è stato smantellato?
finchè un criminale potrà nascondersi per 50 nni a casa propria non saremo un paese libero.

11:09 AM  
Anonymous Max said...

Mah, secondo me la mafia del nord è diversa da quella del sud. Rispecchia le economie del territorio, ed è organizzata diversamente. Al nord si trovano organizzazioni criminali presenti in ogni parte del mondo, al sud è diversa, vi è un controllo del capillare del territorio fatto anche di bassa manovalanza. Comunque, il tuo discorso è corretto, sono d'accordo al carcere duro e isolamento e forse anche all'eliminazione fisica di taluni elementi.

11:23 AM  
Anonymous Dicke said...

non è che la mafia è diversa max,si comporta diversamente.
Ti consiglio di leggerti qualche libro sulle mafie e se vuoi ti passo un video di borsellino che riassume con molta chiarezza anche molto del mio pensiero.
non è un caso se cuffaro è stato rieletto o fortugno ammazzato.Sono più istruttivi gli interrogatori di riina che mille film sulla mafia.
se ti interessano libri chiedi che qualche titolo ce l'ho.

11:29 AM  
Anonymous joetarallo said...

ciao ilpa, chiarisco subito il mio pensiero, puntualizzando solo le cose che ritengo assolutamente assurde:
-il controllo TOTALE delle trasmissioni private porta all'inevitabile censura assoluta (rimarrebbe "libera" solo la RAI, il cui consiglio direttivo è un po' politicizzato)
- la cultura cristiana è un valore dei cristiani, non dell'italia (io son cattolico): ben venga l'integrazione razziale, la nostra storia non ne sarebbe intaccata in alcun modo (certo, chi viene in italia deve rispettare le leggi italiane ma non mi semnbra un sacrilegio aprire qualche moschea in più o garantire lo studio di altre religioni, se religione si deve insegnare).
-anche il nomadismo è uno stile di vita, che purtroppo neanch'io condivido ma credo abbia ragioni culturali: se rispetti le leggi, per me sei benvenuto: certo è meglio se lavori ma esistono anche migliaia di italiani nullafacenti: li cacciamo?
- sulle droghe non lo so, ma dalla mia documentazione non ci sono grossissime differenze con l'assunzione di alcolici(l'ho scritto bene? hi, hi). cacchi di chi fuma, ma c'è differenza tra spaccio e consumo.
- cosa intendi per inasprimento brutale? certezza della pena ok, limitazioni dei premi va bene, ma che erika faccia una partita a pallavolo con le altre galeotte non ci trovo nulla di male. alessi picchiato dagli altri carcerati non è giustizia.

"spariamo a chiunque ci sta sulle palle" intendevo dire che mi sembra che ti stiano sulle palle drogati, nomadi, extra-comunitari (in particolare se irregolari)e Alessi&Co.
mi sembra che la tua opinione porti più all'eliminazione di chi non ti piace che alla affermazione di una giustizia sociale. questo secondo me è un po' fascista lo è.
se adel smith incita al terrorismo vada via, se lancia un crocifisso dal balcone subisca la pena di dovere(credo esista un vilipendio alla religione), ma se si pretende, per esempio, che in uno stato laico il crocifisso sia tolto dal muro di un seggio lo si tolga.

6:08 PM  
Anonymous Max said...

La laicità del nostro Stato è il rinnegamento della nostra cultura e dei nostri valori.

Secondo me vi deve essere un organo di controllo che filtri le trasmissioni televisive onde evitare che vengano trasmesse pubblicità di Rocco Siffredi, oppure truffe di maghi, fattucchiere e rabdomanti vari. In questi anni la moralità è sparita, contano solo gli ascolti.

Il nomadismo è una paraculaggine di chi sta a sbafo ai danni di noi italiani. Non so di dove sei, ma nelle grandi città è un problema sociale. Ci sono nomadi stanziali da decine di anni e non c'è stato il minimo di integrazione. Beh, allora tornino a fare i nomadi in Montenegro o in Romania, ma lì c'è poco da rubare.

10:44 AM  
Anonymous JOETARALLO said...

la laicità dello stato credo sia stata una conquista, non significa annientare la cultura esistente ma accettarne altre. gli stati in cui esiste la religione di stato non sono stati propriamente liberi (credo che siamo tutti daccordo anche sul fatto che il loro grado di civiltà non sia troppo elevato). civiltà significa ammettere le diverse opinioni e quindi anche le diverse culture.

Wanna Marchi è stata inquisita, una volta scoperta la truffa. chi truffa deve essere arrestato, ma non si può controllare tutto "a priori".

Non vivo in una città grandissima, ma comunque non mi piace il rifiuto preconcetto: il nomade ladro va punito, ovvio, in casi estremi lo puoi anche espellere, ma l'elemosina non da fastidio a nessuno. il campo nomade neanche.

11:31 AM  
Anonymous Max said...

L'elemosina mi rompe molto le palle, così come i lavavetri, i lavafari i venditori di fazzoletti ecc. Vieni a Roma e poi quando te ne trovi uno ad ogni semaforo mi fai sapere che ne pensi.

La truffa di Wanna Marchi è venuta fuori con Striscia la Notizia, pensa te come funzionano bene gli organi di controllo. Se fosse stata fermata subito, tanta gente non sarebbe stata spennata.

12:34 PM  
Anonymous Anonimo said...

Really amazing! Useful information. All the best.
»

4:21 PM  
Anonymous Anonimo said...

Greets to the webmaster of this wonderful site. Keep working. Thank you.
»

8:49 PM  

Posta un commento

<< Home