17.7.06

Nuovo vertice per la Guardia di Finanza

16 Comments:

Blogger ilpari said...

Senza nemmeno una briciola di pudore.

Senza nemmeno avere l'accortezza di "spalmare" nel tempo l'operazione.

No: proprio in blocco. Tutti e cinque.

Sono stati brutalmente azzerati i vertici della Guardia di Finanza lombarda: trasferimento in blocco dei cinque più alti ufficiali, comunicato tramite missiva autografata niente meno che dal Comando Generale.

Una missiva che, a quanto pare, è stata sollecitata da organi governativi.

Casualmente, si tratta dello stesso pool milanese che ha indagato sui conti segreti all'estero di Giovanni Consorte, numero uno di Unipol intercettato nel corso di ambigue conversazioni telefoniche con Piero "47" Fassino.

Vediamo come i nostri amatissimi governanti giustificheranno quello che a me sembra un ostracismo finalizzato all'insabbiamento.

Che storia "sinistra".

Cordialmente.

ilpa

10:17 AM  
Blogger ilpari said...

Corollario:

Perché Piero "47"?

Un'occhiata alla smorfia napoletana, uno alla costituzione fisica di Fassino ed ecco la risposta!

ilpa

10:19 AM  
Blogger ilpari said...

Anche se, a proposito di smorfia napoletana, a Fassino e a Consorte starebbe tanto bene il "71"!

Salùt.

ilpa

10:37 AM  
Anonymous Max said...

Adesso iniziano ad infiltrare i loro uomini anche nelle forze di polizia ed armate. Chiara mossa di regime che allunga le sue mani in ogni posizione di controllo. Il cancro si sta estendendo a tutti gli organi.

11:02 AM  
Blogger ilpari said...

Pensa solo per un istante a cosa sarebbe successo se Berlusconi avesse "spostato" i capi del pool che indagano costantemente su Mediaset.
Come minimo, lo avrebbero castrato ed avrebbero dato le sue palle in pasto alla madre di Zidane.

ilpa

11:23 AM  
Anonymous Max said...

Ma nessuno dice niente perchè i giornali sono tutti schierati. Se fossi il Berlusca farei lavorare nelle mie aziende solo gente con la tessera. Applicazione dei loro stessi metodi.

11:55 AM  
Blogger ilpari said...

Il problema consta di un semplice fatto: se lo fa il Berlusca, scatta l'allarme antifascista; se lo fa la sinistra, tutto bene.

Un cortese vaffanculo no, vero?

ilpa

12:17 PM  
Anonymous L'ing said...

Si accettano idee su come contrastare queste operazioni stile soviet! A me l'unica che viene in mente è pregare nel Signore e nella Madonna!
Oppure, come ilpa insegna, in Gesù dagli occhi tristi!
E che cazzo, fai sparire sti stronzi di comunisti!!!
Cordialmente!
L'ing

7:16 PM  
Anonymous Anonimo said...

La figata è che nella polizia la sinistra è già infiltrata.Gli unici che tengono ancora botta sono i carabinieri (quasi)e l'esercito.Curiosa l'esposizione dei fatti di tgla7.IL pool della finanza ha lavorato sullo scandalo Parmalat e Antonveneta.Casualmente si sono scordati di Unipol.Il minestro Viskas con delega alla GdF dice che è un normale avvicendamento.In Russia esisteva un "protocollo" per l'occupazione pacifica degli stati.Quali sono i punti di potere in uno stato?Sicuramente le varie cariche che tutti conosciamo e ora già occupate,poi magistrature,corpo insegnante per "istruire "adeguatamente i giovani,centri finanziari (i boss di unicredit e S.paolo IMI sono vecchi amici di Prodi),Polizia,mezzi di informazione (alla RAI ci sono fossili di sinistra che lasceranno posto ai propri figli per raccomandazione ,figli ,di chissà quale idea politica) e tutti quegli altri fattori atti a plasmare le menti deboli tipo musica, narrative ecc.Per questo inverno voglio vestirmi alla moda e ho ordinato uno splendido colbacco con falce e martello davanti.Saluti compagni.
colonel kurtz

7:37 PM  
Blogger ilpari said...

Il viceminestra Fischio può dire quello che vuole, ma non si può certamente negare l'evidenza. La "realtà distorta e parziale" del TgLa7 segnalata dal sempre vigile colonnello la dice parecchio lunga.

E il disgusto sale...

Cordialità.

ilpa

9:38 AM  
Blogger ilpari said...

MILANO - A sorpresa, spuntano dei tribunali in grado di emettere sentenze controcorrente. Ci sono ancora toghe per le quali i terroristi sono tali e non più soltanto "guerriglieri" che agiscono nel loro pieno diritto contro l'occupazione straniera dell'imperialismo americano. Non è la prima volta che in Italia dei musulmani si beccano, dal giudice Grazia Lapalorcia, una condanna per il reato di terrorismo internazionale. Ma il loro capo, il tunisino Mourad Trabelsi, dovrà scontare dieci anni e mezzo per aver tentato di far esplodere il Duomo di Cremona e la metropolitana di Milano. E uno dei suoi complici e connazionali, Noureddine Drissi, era uno degli imputati già assolti nella famosa sentenza del novembre del 2005. Si addestrava in Iraq nei campi di Al Qaeda, reclutava terroristi e finanziava la preparazione di attentati. Ma tutto in modo perfettamente lecito, secondo il giudice Clementina Forleo, del tribunale di Milano. E ora si scopre che invece i medesimi soggetti erano un pericolo mortale per la sicurezza nazionale perché progettavano l'11 settembre - o l'11 marzo o il 7 luglio - italiano. Tutto tace, tranne Libero, che sul numero di domenica pone in evidenza la pesante condanna a pagina cinque.

Fonte: Libero

NON HO PAROLE!

ilpa

10:17 AM  
Blogger ilpari said...

Io metterei in galera la Forleo.

E in fretta anche: prima che faccia danni più gravi.

ilpa

10:18 AM  
Anonymous Max said...

Invece sul fronte Cecenia tutto tace!!!! Non voglio dire che i Ceceni hanno ragione, ma nemmeno farli sparire dalla carta geografica. Ma forse i russi sono andati a fare un bel picnic, ma hanno smarrito la strada del ritorno.

10:36 AM  
Anonymous Anonimo said...

quindi il "corpo" ITALIA è chiaramente affetto da un "komunistoma".
sono convinto che in italia ci siano dei buoni oncologi,speriamo che siano messi in condizioni di poter eseguire l'operazione !!!

10:17 PM  
Anonymous Anonimo said...

Your are Excellent. And so is your site! Keep up the good work. Bookmarked.
»

10:06 AM  
Anonymous Anonimo said...

Very best site. Keep working. Will return in the near future.
»

1:14 PM  

Posta un commento

<< Home